HELP

in questa pagina...

logo HTML5Il sito italiamappata.it v4.0 usa gli ultimi standard HTML5 ed è basato su bootstrap-4.4.1.
Sono state aggiunte nuove schede ed altre ne seguiranno.

Approfittando di questi lavori sono state realizzate ulteriori schede rispetto alla versione precedente, inoltre i grafici NON utilizzano flash, ma sono realizzati in javascript; per questo e tanti altri utilizzi bisogna accertarsi di aver attivato javascript nel proprio browser.
L'uso di javascript permette, in molte pagine, di ottenere velocemente il caricamento dei dati come quello, ad esempio, in HomePage relativamente alle news dove, variando la regione, otteniamo istantaneamente le notizie ANSA della regione selezionata (funzionamento asincrono di Ajax).

In precedenti lavori avevamo sempre usato il servizio mappe di Google Maps, ma ora Google, per siti come il nostro, offre il servizio solo a pagamento. La motivazione consiste nelle modalità d'uso delle mappe: se il servizio viene richiesto molte volte al giorno devi pagare.
Non potendo sostenere il costo di alcune migliaia di euro al mese, abbiamo dovuto riscrivere tutte le procedure relative alla mappatura.
Il lavoro è stato notevole ed ha richiesto molto tempo, ma ha prodotto anche molta soddisfazione.
Ora siamo in grado di mostrare dati geografici su diverse mappe, in diversi formati e da diverse fonti; anche la qualità delle informazioni non ne ha risentito, anzi.
I servizi mappe attuali sono forniti da server di OpenStreetMap (OSM) e di Bing, attraverso le librerie di OpenLayers.
Il risultato è ció che si vede: mappe definite nei confini amministrativi (Google Maps non fornisce i confini comunali).

In precedenti esperienze, già dal 2009, mostravamo su mappa la posizione delle Frazioni dei Comuni italiani.
Questo è l'unico sito dove puoi trovare insieme confini dei Comuni, Frazioni e Località.
È nato per la partecipazione del pubblico, permette a tutti di inserire immagini e documenti che riguardano i piccoli centri (frazioni e località) che, spesso, rappresentano notevole importanza a livello storico; basti pensare a quante realtà nel passato erano importantissime ed oggi sono semplici Frazioni (vedi esempio).
È questo il nostro scopo: parlare della nostra storia, con l'aiuto di tutti voi.

AREA GEOGRAFICA

Al fine di un miglioramento dei servizi e di una riduzione dei costi, ultimamente si assiste all'applicazione del riordino territoriale, che ridefinisce i confini amministrativi di più comuni, unendone le strutture di servizio e di rappresentanza. Per effetto delle varie fusioni dei Comuni, dal 2009 al 2019 si sono verificate 129 creazioni di Comuni Unificati per fusione o incorporazione, e 304 comuni soppressi.
Attualmente i comuni effettivi sono 7.918 - vedi fusioni e soppressioni e-link

ITALIA, REGIONI (20), SUBREGIONI (179), PROVINCE (125), COMUNI (8.222 - compresi quelli unificati e quelli soppressi ), FRAZIONI (60.965)
  • La Regione presenta 15 schede (Dati, Mappa, Grafici, Comuni, Frazioni, Statistiche, Stemmi, Foto, Webcam, Meteo, Terremoti, Mappa terremoti e News)
  • La Provincia presenta 11 schede (Dati, Mappa, Grafici, Comuni, Stemmi, Frazioni, Statistiche, Foto, Webcam, Meteo e Terremoti)
  • Il Comune presenta 11 schede (Dati, Mappa, Grafici, mappe con Comuni LIMITROFI, Frazioni, Statistiche, Storia, Foto, Webcam, Meteo e Terremoti)
  • La Frazione presenta 5 schede (Dati, Mappa, Storia, Foto e Meteo)
Per complessive 397.121 schede, a cui vanno aggiunte altre 36 schede generali.

TERREMOTI

  • Elenco in tempo reale e Mappa • Elenco terremoti regionali e Mappa • Elenco terremoti provinciali e Mappa • Elenco terremoti comunali e Mappa.
EDIZIONI SPECIALI
Col termine 'cratere' si intende l'area interessata all'evento, con l'elenco dei Comuni e la generazione delle mappe comunali.
Abbiamo creato opportune schede in grado di mostrare le aree colpite.
Come nostro costume non esistono commenti o considerazioni in merito, non possiamo né intendiamo farlo.
  • Cratere Aquilano del 6 aprile 2009 • Cratere Emiliano del 20 maggio 2012
STORICI
I terremoti storici sono quelli pubblicati da INGV nel Catalogo Parametrico dei Terremoti Italiani (CTPI04).
La nostra rielaborazione, partendo dalle coordinate comunicate dall'Istituto, ha dato come risultato un'indicazione geografica attualizzata su Comuni e Frazioni.
La lista che si presenta oggi non presenta località generiche ma precisi riferimenti, così da poter essere consultata durante la visitazione delle schede dei singoli Comuni.
La mappa dei terremoti è consultabile con possibilità della variazione del raggio dall'epicentro.

RICERCHE

Sulla parte destra di ogni pagina esiste un campo di immissione libera, dove si può inserire tutto, o in parte, il nome di una Regione, Provincia, Comune, Frazione; il quadro dei risultati della ricerca proporrà tutti i risultati. SI possono anche inserire parole tipo 'statistiche, stemmi, grafici, superficie, densità' etc. per ottenere l'elenco delle pagine che trattano questi argomenti.
Ognuno può inserire foto, basta eseguire il Login dopo aver effettuato la registrazione.
Le foto debbono avere un titolo ed presentare un commento.
Il nome dell'autore viene indicato tramite nickname e mostrato insieme alla foto.
L'autore può modificare in ogni momento titolo e descrizione, come può eliminare la foto; queste stesse caratteristiche sono offerte anche agli amministratori del sito, che possono eliminare foto o commenti senza dover giustificare il loro operato.
Le foto possono essere aggregate a Frazioni, Comuni, Province o Regioni; una foto inserita nella scheda di una Frazione può essere abbinata al Comune, Provincia e Regione, senza doverla caricare di nuovo.
bimby Già in precedenza ci occupavamo delle ricette di cucina, una sezione del portale che interessa molti amanti dell'arte culinaria.
Oltre all'aumento del numero delle ricette, la novità consiste nella sezione dedicata al 'BIMBY', il famoso elettrodomestico usato da migliaia di famiglie.
In questa sezione è possibile intervenire suggerendo o inserendo nuove ricette.
La ricerca dei contenuti può avvenire per titolo o per ingredienti.
mappa

I servizi mappe attuali sono forniti da server di OpenStreetMap (OSM) e di Bing, attraverso le librerie di OpenLayers.
Questi servizi sono stati implementati proprio con le librerie di OpenLayers, che permettono l'utilizzo di mappe fornite da vari tile Providers fornendo, sullo stesso form, la selezione da parte dell'utente finale.
Oggi possiamo permettere all'utente di scegliere cosa mostrare o nascondere su ciascuna mappa.

vedi i tutorial